ForlaniniToday

Idroscalo, ripescato cadavere in avanzato stato di decomposizione: era in acqua da una settimana

L'avvistamento sabato sera intorno alle 20. Un'ora dopo, il cadavere non aveva ancora una identità, impossibile risalire al nome dai connotati, troppo alterati. E' stato a mezzanotte, alla fine, che i sanitari sono riusciti a dare un nome all'uomo: vi sono risaliti grazie ai documenti che aveva ancora in tasca

E' di Franco Mattioli, 37 anni, residente a Pioltello, il cadavere rinvenuto all'Idroscalo di Milano sabato sera intorno alle 20. Il cadavere, in avanzato stato di decomposizione e in ammollo da almeno una settimana, ha ricevuto un'identità solo intorno a mezzanotte.

Il medico di turno del 118, sul luogo del ritrovamento, non è stato in grado di decretarne l'identità né il sesso: troppo alterati i connotati, il corpo era praticamente irriconoscibile. E' stato solo grazie ai documenti, che l'uomo portava con sé nelle tasche, che si è potuto risalire a nome e cognome.

La scomparsa di Mattioli era stata denunciata dalla moglie nel novembre scorso e dell'uomo, da quel momento, non si è saputo più nulla. Poi sabato, il cadavere è arrivato all'idroscalo, trasportato dall'acqua e sul posto sono intervenuti subito il servizio interno di vigilanza e la polizia di Segrate. Ad una prima analisi del medico legale, non risultano visibili segni di ferite. Le indagini sono condotte dai carabinieri.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore a Milano, ragazzo trovato morto in casa: cadavere in avanzato stato di decomposizione

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, la metro cresce ancora: dal governo arrivano i soldi per prolungare la linea rossa

  • Un ponte sospeso, store "sperimentali", 190 negozi: ecco il nuovo mega mall di Milano

  • Scuole, ecco i licei e gli istituti di Milano dove il diploma vale oro: la classifica completa 2019

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

Torna su
MilanoToday è in caricamento