ForlaniniToday

Niente sgombero per il campo di via Dione Cassio. E ne spunta un altro

Scaduti i 30 giorni il campo di via Dione Cassio non è stato sgomberato. I cittadini infuriati. E nel quartiere sta nascendo un altro insediamento in via Fantoli: è il quarto

Un'immagine dell'insediamento di via Dione Cassio

Doveva essere sgomberato per il 26 dicembre il campo rom di via Dione Cassio. Una data contenuta nella lettera che Marco Granelli, assessore alla sicurezza e coesione sociale, aveva inviato tempo fa, indicando in trenta giorni dal 26 novembre il tempo che veniva dato alla proprietà per ripristinare le condizioni di sicurezza e igienico-sanitarie del terreno e dei capannoni interni. Il 26 novembre era stata infatti emessa una ordinanza in tal senso.

Ma il campo non è stato sgomberato. E i residenti segnalano che - alla spicciolata - si sta formando un altro insediamento di rom nell'ex palazzo Telecom di via Fantoli, poco distante. Salgono così a quattro i campi rom irregolari nel quartiere Forlanini-Taliedo: via Dione Cassio, via Fantoli, via Pestagalli e viale Forlanini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento