ForlaniniToday

Ponte Lambro, i residenti: "Le case tremano al passaggio dei bus"

Gli abitanti di tre stabili danneggiati si sono rivolti al tribunale e chiedono al comune il risarcimento dei danni

Autobus in via Ucelli di Nemi

Un quartiere di periferia, Ponte Lambro, non ne può più dell'effetto "sinergico" tra il passaggio di numerosi autobus e il dissesto stradale, irrisolto, nelle vie del borgo. E - dopo avere chiesto al comune il risarcimento danni - è andato direttamente dal giudice, come riferisce Repubblica.

In pratica, a causa del dissesto di alcune vie, il passaggio di mezzi pesanti fa tremare le case. Secondo gli abitanti, alcuni edifici sono già seriamente danneggiati: via Umiliati 40 (due palazzine) e via Parea 20/9. La strada incolpata è però via Ucelli di Nemi, su cui s'affacciano tutti e tre gli stabili. Una via relativamente piccola su cui insistono tre linee Atm, la 45, la 66 e la 175. Ma soprattutto una via interessata da lavori di ristrutturazione fin dai primi mesi del 2008, lavori che avrebbero appunto creato problemi al passaggio dei mezzi Atm.

L'azienda dei trasporti, dal canto suo, ha reso noto che non è possibile deviare le linee su altre vie. Ma chi deve risarcire i residenti nei palazzi danneggiati? Secondo i legali non v'è dubbio: il comune, in quanto titolare delle strade, che risponde della sicurezza e degli eventuali danni. Alcune sentenze parlano chiaro.

I residenti non chiedono soltanto il risarcimento dei danni ma anche che siano rifatti i lavori sotto il manto stradale, in modo da evitare ulteriori danni futuri. La palla passa ora al tribunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i contagiati in Lombardia sono 112. Positivo anche un medico del Policlinico

Torna su
MilanoToday è in caricamento