ForlaniniToday

Via Cova, il Codacons denuncia ritardi nei soccorsi della donna

Il Codacons denuncia ritardi nei soccorsi prestati alla donna accoltellata davanti all’asilo ieri mattina in Via Cova. Le ambulanze sono arrivate sul posto solo 20 minuti dopo la tragedia. Intanto il bimbo della coppia si trova in una comunità protetta

Il Codacons, l’associazione dei consumatori, ha intenzione di presentare un esposto alla Procura di Milanoo per chiedere di fare luce sui ritardi dei soccorsi per la donna accoltellata ieri dall’ex compagno davanti all’asilo nido del figlio.

L’associazione afferma di aver ricevuto la segnalazione di un passante che si trovava sul luogo dell’aggressione ieri mattina e che sostiene e che “l'ambulanza è intervenuta dopo circa 20 minuti dalla prima chiamata”. Secondo il Codacons, chi ha allertato i soccorsi “ha chiamato il 118 alle ore 8,39. Successivamente ha ricevuto una chiamata dal 118, dopo circa 15 minuti, che la avvertiva che sarebbe arrivata anche la rianimazione”.

Il comunicato dei consumatori prosegue “di ambulanze ne sono arrivate addirittura due, ma il tempo era ormai trascorso in modo inesorabile. Non sappiamo se un intervento più tempestivo avrebbe potuto salvare la vita alla donna. Resta il fatto che chiediamo alla Procura di Milano di accertare l'effettiva tempistica e le conseguenze che questo eventuale ritardo ha prodotto”.

Intanto ci sono ulteriori notizie sul figlio della coppia. Il bambino, in affido temporaneo ai servizi sociali, sarebbe ora in una comunità protetta. . "E' stato un atto imprevedibile di un folle che ha sconvolto tutti" ha detto Mariolina Moioli, Assessore alla Scuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Coronavirus, "in Lombardia magheggi sui numeri per riaprire". Il Pirellone: "Non è vero". E querela

  • Bonus bici valido a Milano, l'elenco dei Comuni: ecco come richiederlo

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: tamponi quasi 'spariti', dati ininfluenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento