ForlaniniToday

Piazzale Cuoco, gli interventi non bastano: ancora mercatino delle cose rubate

Il problema, notissimo alle forze dell'ordine e al Comune, si sussegue da anni: dopo ogni intervento, gli abusivi si "riorganizzano" e la kermesse puntualmente viene riallestita con oggetti molto probabilmente rubati

“Anche questa domenica, in piazzale Cuoco gli abusivi hanno dato vita al solito ‘mercato’ di oggetti provenienti da furti e ricettazioni. La vendita illegale, gestita per la maggior parte da immigrati, va avanti dal 2012, tra segnalazioni dei residenti e interventi della polizia locale che si sono rivelati inutili, perché puntualmente i venditori tornano a esporre la loro merce ogni domenica. Anziché inviare due soli agenti della polizia locale, come ha fatto di recente, il Comune deve rispondere con un presidio costante del piazzale: c’è bisogno della presenza fissa di un camper della PL dal sabato sera alle ore 14 di domenica, per evitare che la merce venga esposta”.

Lo ha detto in una nota nelle scorse ore l’ex vicesindaco di Milano e assessore regionale alla sicurezza Riccardo De Corato all’ennesimo mercato dei venditori abusivi allestito in piazzale Cuoco e segnalato dai residenti.

Un problema noto: ma gli interventi non risolvono

Il problema, notissimo alle forze dell'ordine e al Comune, si sussegue da anni: dopo ogni intervento, gli abusivi si "riorganizzano" e la kermesse puntualmente viene riallestita con oggetti molto probabilmente rubati.

Solo 2 anni fa, oltre 100mila euro di materiale di provenienza furtiva era stato sequestrato dalla polizia Locale intervenuta in piazzale Cuoco e viale Puglie dove questo materiale era in vendita. Tre persone erano state denunciate per ricettazione.

In particolare gli agenti avevano posto sotto sequestro 123 attrezzi e utensili di lavoro rubati del valore di circa 100mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso dell’intervento gli agenti avevano inoltre sequestrato tabacchi, bibite e generi alimentari venduti abusivamente e controllato alcuni autonegozi. Era stato effettuato anche un sequestro penale per la vendita illegale di coltelli ed emesse sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di oltre 5.000 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Autostrada A4 bloccata tra Milano e Bergamo, controlli per il coronavirus: la coda è infernale

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Milano, volanti all'inseguimento di uno scooter: finisce con un incidente e un arresto

Torna su
MilanoToday è in caricamento