ForlaniniToday

Chiude il Thini Cafè, il locale delle gang sudamericane

Sospesa per 6 mesi la licenza del Thini, il locale delle gang sudamericane. Due episodi grave da maggio ad oggi e una serie di risse per tutto l’inverno. Ora i gestori hanno 5 giorni di tempo per presentare ricorso

Il questore di Milano Vincenzo Adinolfi ha disposto la sospensione della licenza per sei mesi ai gestori del Thini Caffè, il locale di Via Brembo frequentato in prevalenza da sudamericani.

Il locale è da diverso tempo al centro delle cronache cittadine, ed è spesso luogo di incontro/scontro di bande di sudamericani.

Giusto domenica scorsa fuori dal locale è stato accoltellato il “Rey, ovvero il capo, dei New York, una delle bande rivali. Poche ore dopo la polizia ha arrestato i responsabili: due sudamericani appartenenti alla banda rivale, i “Chiacago”.

Il 23 maggio scorso invece, proprio fuori dal locale, quattro giovani ragazze minorenni sono state stordite con alcol e droga e stuprate da due uomini anche loro di origini sudamericane.

Solo lo scorso inverno i proprietari del Thini sono stati coinvolti personalmente in tre risse. Per tutta questa serie di episodi il questore ha deciso la sospensione temporanea della licenza.

I gestori del locale hanno 5 giorni di tempo per presentare ricorso contro questa disposizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore a Milano, ragazzo trovato morto in casa: cadavere in avanzato stato di decomposizione

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, la metro cresce ancora: dal governo arrivano i soldi per prolungare la linea rossa

  • Un ponte sospeso, store "sperimentali", 190 negozi: ecco il nuovo mega mall di Milano

  • Scuole, ecco i licei e gli istituti di Milano dove il diploma vale oro: la classifica completa 2019

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

Torna su
MilanoToday è in caricamento