ForlaniniToday

Morte Ferrulli: "Arrivato in ospedale con arresto cardiaco dopo colluttazione"

E' stato appurato che Ferrulli, arrivato in ospedale a San Donato, era in arresto cardiocircolatorio. Per i medici era in "gravea anossia"

Michele Ferrulli, l'uomo di 51 anni morto ieri sera dopo un controllo di polizia in via Varsavia a Milano, era arrivato nel pronto soccorso del Policlinico sandonatese "in arresto cardiocircolatorio dopo colluttazione con polizia".

Lo si evince dalla diagnosi di accettazione stilata dai medici del nosocomio. Nella diagnosi i medici segnalano anche che Ferrulli è arrivato in uno stato di "grave anossia" e scrivono: "Si allerta l'autorità giudiziaria". I medici hanno praticato a Ferrulli, in stato di arresto cardiaco, una fiala di adrenalina che però non è servita a salvarlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i contagiati in Lombardia sono 112. Positivo anche un medico del Policlinico

Torna su
MilanoToday è in caricamento