ForlaniniToday

Milano, aggira il decreto coronavirus ed esce di casa per spacciare metanfetamina: arrestato

È successo nella notte tra lunedì e martedì 10 marzo in piazzale Lodi a Milano

È uscito di casa, ha violato le norme imposte dal decreto sul coronavirus per spacciare metanfetamina. E per lui sono scattate le manette. È successo nella notte tra lunedì e martedì 10 marzo in piazzale Lodi a Milano, nei guai un bulgaro di 27 anni arrestato dagli agenti della Questura di Milano.

Tutto è accaduto una manciata di minuti prima della mezzanotte. A scoprire il 27enne e il suo cliente, un 29enne brasiliano, è stata una volante di passaggio. I due hanno prima accampato qualche scusa ma la verità è emersa durante la perquisizione: addosso al pusher sono stati trovati contanti per un totale di 90 euro e 1,13 grammi di metanfetamina; il cliente, invece, aveva con sé 0,36 grammi della stessa sostanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il pusher sono scattate le manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento