ForlaniniToday

Sequestra un "amico" in casa e aggredisce la fidanzata, poi gli spara dalla finestra: arrestato

I tre si erano incontrati per trascorrere una serata insieme. In manette è finito un 28enne

Si erano incontrati verso l'una per trascorrere insieme la notte. Lui, dopo aver recuperato i due amici, aveva spiegato loro di dover passare un attimo da casa. Proprio lì, per motivi ancora tutti da capire, ha messo in atto il suo folle piano, fermato soltanto dal provvidenziale intervento dei carabinieri. 

Un ragazzo di ventotto anni, un cittadino dominicano residente nel Varesotto ma domiciliato a Milano, è stato arrestato all'alba di giovedì dagli uomini del Radiomobile con le accuse di sequestro di persone e minaccia aggravata dall'uso delle armi. A cadere nella sue rete sono stati una venticinquenne e un ventottenne - anche loro dominicani, fidanzati tra loro - che erano arrivati in città dalla provincia di Varese proprio per passare qualche ora con il loro vecchio amico. 

Subito dopo l'incontro, l'aggressore è andato a casa sua - un appartamento in via Tagliamento - ed è salito nell'abitazione insieme all'amico. Dopo mezz'ora, preoccupata per il ritardo dei due, la ragazza ha telefonato al fidanzato, che è riuscito soltanto a dirle che l'amico lo aveva legato, sequestrato e preso in ostaggio. Quando la venticinquenne ha bussato alla porta per capire cosa stesse succedendo, il dominicano l'ha colpita al volto con il calcio di una pistola e l'ha aggredita, riuscendo a farla andare via. 

Poco dopo, però, la giovane e il suo compagno sono riusciti in qualche modo a liberarsi dal sequestratore e sono fuggiti in strada. Propio in quell'istante, in via Tagliamento sono arrivate diverse pattuglie dei carabinieri - allertati dai vicini - che hanno visto "in diretta" la coppia fuggire dal cortile dello stabile. Ormai in trappola, il ventottenne si è affacciato dalla finestra di casa sua e ha esploso due colpiti di pistola contro gli amici, che fortunatamente non sono stati colpiti. 

A quel punto, i militari hanno fatto irruzione nell'appartamento - dove hanno trovato l'arma, a salve - e hanno arrestato il ragazzo. La venticinquenne, ferita alla fronte, è stata medicata sul posto e non ha avuto bisogno del ricovero in ospedale. 

Il sequestratore, invece, in evidente stato confusionale, non ha saputo spiegare il perché del suo gesto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i contagiati in Lombardia sono 112. Positivo anche un medico del Policlinico

Torna su
MilanoToday è in caricamento