ForlaniniToday

Abusa della moglie invalida: arrestato e bloccato a forza dalla polizia

E' stato arrestato ieri per maltrattamenti in famiglia. Salvatore M. 42 abusava da anni della moglie, invalida al 100%, insultandola e picchiandola davanti i figli e imponendole rapporti sessuali dai quali la donna rimaneva incinta e abortiva per le scosse

Abusava di lei, la picchiava, la insultava davanti ai figli. E' una storia dell'orrore quella venuta allo scoperto ieri dopo l'intervento della polizia, chiamata dalla donna, è intevenuta in un appartamneto in via San Dionigi a Milano.

Lui, Salvatore M, di 42 anni era invalido perchè senza una gamba. Lei, era epilettica e per questo considerata invalida al 100%.

I continui rapporti sessuali a cui la costringeva ha portato la coppia ad avere sei figli, tutti minorenni, e la donna a rimanere incinta più volte. Dalle gravidanze spesso abortiva per via delle percosse.

L'uomo aveva già avuto precedenti per reati legati al suo carattere violento ma ieri è stata la prima volta che la moglie si è rivolta alle forze dell'ordine.

Da giugno i due coniugi avevano iniziato le pratiche di separazione ma l'uomo viveva ancora in casa in attesa di trovare un'altra abitazione.

Durante l'intervento della polizia l'uomo ha dato in escandescenze, insultando ancora la moglie, spaccando un quadro e brandendo dei pezzi di vetro, tanto che da dover essere bloccato con la forza dagli agenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore a Milano, ragazzo trovato morto in casa: cadavere in avanzato stato di decomposizione

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, la metro cresce ancora: dal governo arrivano i soldi per prolungare la linea rossa

  • Un ponte sospeso, store "sperimentali", 190 negozi: ecco il nuovo mega mall di Milano

  • Scuole, ecco i licei e gli istituti di Milano dove il diploma vale oro: la classifica completa 2019

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

Torna su
MilanoToday è in caricamento