ForlaniniToday

Rogoredo: spacciatore con 2 kg di cocaina e 5mila euro scappa tra i binari dei treni, preso

Arrestato per il reato di detenzione e trasporto di sostanza stupefacente ai fini di spaccio

Rogoredo

Oltre due chili di cocaina pronta per essere venduta ai 'fantasmi' che affollano il Boschetto di Rogoredo. Giovedì 7 febbraio, un cittadino marocchino di 36 anni, residente a Mantova e regolare sul territorio nazionale, è stato tratto arrestato dalla Polfer di Milano.

L'uomo è stato catturato durante specifici e mirati controlli, finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati presso lo scalo ferroviario di Rogoredo, gli agenti hanno notato lo straniero in questione che, dalla fermata dei taxi, si è diretto frettolosamente verso l’area binari con al seguito una busta di carta.

Lungo il tragitto lo stesso ha guardato ripetutamente attorno a sé per osservare se vi fossero uomini in divisa. Questo suo atteggiamento ha insospettito gli operatori in borghese che, raggiunto il binario 7, hanno deciso di effettuare una verifica. 

Droga a Rogoredo: pusher scappa tra i binari 

L’uomo, capendo che quelle persone non era viaggiatori bensì poliziotti, ha lasciato il sacchetto e si è dato alla fuga correndo, pericolosamente, tra un binario e l’altro tentando di raggiungere l’uscita della Stazione. Nonostante ciò gli agenti, dopo un inseguimento concitato, lo hanno raggiunto e bloccato.

All’interno del sacchetto vi erano indumenti vari nella parte superiore e, occultati verso il fondo, due panetti di cocaina per un totale di 2,3 kg e una pochette contenente 5.400 in banconote di piccolo taglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Data l’ingente quantità della sostanza, destinata a rifornire un’ampia fetta di mercato illegale, considerata la somma di denaro presumibilmente provente della sua attività delittuosa, visto che il soggetto attualmente non risulta svolgere alcuna attività lavorativa. La sua famiglia, tra l'altro, non aveva più sue notizie dal 18 gennaio scorso.  E' stato dichiarato in arresto per il reato di detenzione e trasporto di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Rogoredo, la droga e il denaro sequestrato

Banconote e droga-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

Torna su
MilanoToday è in caricamento