ForlaniniToday

De Corato: serve decentrare se no Milano collassa

Gli avvocati dicono no al trasferimento del Palazzo di Giustizia ma il vicesindaco De Corato punta i piedi: “Non esiste una città in Europa che ha le più grandi funzioni nel centro storico, per cui qualcosa bisogna decentrare"

Fuori tutto o almeno una parte. Così il vicesindaco De Corato risponde agli avvocati che frenano sul trasferimento extra muros del Palazzo di Giustizia: “Milano non può avere palazzo di giustizia, carceri, ospedali e addirittura la dogana in centro, altrimenti la città collassa”.

I legali non vogliono abbandonare il centro e De Corato risponde con un “lo posso capire” ma serve al più presto attuare politiche di decentramento per alleggerire il centro città. “Abbiamo già difficoltà con il traffico, non esiste una città in Europa che ha le più grandi funzioni nel centro storico, per cui qualcosa bisogna decentrare”. Non sarà un trasloco dall'oggi al domani – garantisce il vicesindaco agli avvocati dai microfoni di CNRmedia – però il trasferimento di Palazzo di Giustizia nella zona Rogoredo-Porto di Mare è una decisione che si dovrà prendere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore a Milano, ragazzo trovato morto in casa: cadavere in avanzato stato di decomposizione

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, la metro cresce ancora: dal governo arrivano i soldi per prolungare la linea rossa

  • Un ponte sospeso, store "sperimentali", 190 negozi: ecco il nuovo mega mall di Milano

  • Scuole, ecco i licei e gli istituti di Milano dove il diploma vale oro: la classifica completa 2019

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

Torna su
MilanoToday è in caricamento