Forlanini Today

Coltello alla gola contro il direttore: "Se licenzi mia moglie, ti uccido"

Attimi di panico alle 14 di mercoledì in una casa di riposo, un uomo armato di coltello ha fatto irruzione per minacciare il direttore di morte

Immagine di repertorio

Attimi di panico all'interno di una casa di riposo in via Panigarola, zona Corvetto a Milano, mercoledì pomeriggio. Armato di coltello, un uomo ha fatto irruzione nell'ufficio del direttore per minacciarlo di morte per non aver rinnovato il contratto di lavoro alla propria moglie.

Il protagonista, un italiano con precedenti penali di 70 anni, voleva rivendicare il diritto della moglie peruviana di 55 anni a continuare ad operare nella struttura, la Virgilio Ferrari. Con i dieci centimetri di lama del suo Opinel, l'uomo pensava di risolvere i problemi lavorativi dell'incosapevole donna. Le urla dell'esagiatato hanno allarmato i dipendenti che hanno chiamato i carabinieri.

Arrivati sul posto, i militari sono stati accolti con calci e minacce e solo dopo una brave trattativa, l'anziano si è consegnato ed è stato portato in ospedale, al Fatebefratelli. Il suo stato era evidentemente alterato dall'alcol, secondo quanto riferito dai militari che sono intervenuti. Adesso l'uomo, i cui precedenti parlano di una persona incline alla violenza, dovrà essere processato per direttissima per violenza, resistenza e minacce.

Potrebbe interessarti