ForlaniniToday

Boschetto della droga di Rogoredo a Milano: i carabinieri liberano due gheppi. Le immagini

Una liberazione, quella dei due rapaci, "dal valore fortemente simbolico": la cerimonia

Due gheppi, piccoli rapaci che vivono anche in aree urbane, sono stati liberati dai carabinieri nel boschetto di Rogoredo, principale piazza di spaccio alla periferia di Milano. 

Il gesto ha fatto parte integrante delle cerimonie del 205/o anno di fondazione dell'Arma dei carabinieri, oltre al mega villaggio organizzato in piazza Duomo.

I rapaci rimessi in libertà a Rogoredo

I  militari dei forestali che hanno provveduto a curarli e a rimetterli in condizione di volare hanno aperto le loro mani per lasciarli in libertà. Una liberazione, quella dei due rapaci, "dal valore fortemente simbolico", avvenuta alla presenza del prefetto di Milano Renato Saccone.

Video: i due uccelli si alzano in volo

Questa vasta area verde, negli ultimi anni oggetto di un progressivo degrado per l'attività di spacciatori e tossicodipendenti, è al centro di un lavoro intenso da parte delle forze dell'ordine. Al degrado si sta cercando di porre rimedio con una maggior presenza degli uomini in divisa e con una riqualificazione cominciata dal Comune e Rfi, proprietari dell'area, il contributo di Italia nostra a cui è stata affidata la cura del parco e anche di Regione Lombardia, con operatori per l'assistenza ai tossicodipendenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento