ForlaniniToday

Bosco della droga di Rogoredo, morto un uomo: forse ucciso da un'overdose. Si indaga

È successo nel pomeriggio di domenica 7 aprile. Inutili i soccorsi del 118

Immagine repertorio

Un uomo di 50 anni è morto per un malore, presumibilmente per overdose, nel pomeriggio di domenica 7 aprile all'interno del "Bosco della droga" di Rogoredo a Milano.

Tutto è accaduto intorno alle 14.30 nei pressi di via Sant'Arialdo, come riportato dall'azienda regionale di emergenza urgenza. A chiamare i soccorsi, come riferito dai carabinieri, sono stati alcuni frequentatori del bosco che hanno trovato il 50enne — italiano e residente a Milano — accasciato al suolo. Le sue condizioni sono subito apparse disperate, tanto che era stato accompagnato in codice rosso al Policlinico di San Donato, dove è spirato poco dopo.

Non è ancora chiara la causa della morte: verrà stabilita dopo gli accertamenti disposti sulla salma. Per i rilievi sono intervenuti i militari del nucleo operativo della compagnia Monforte. Secondo quanto trapelato accanto al corpo sarebbe stata trovata una siringa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento