ForlaniniToday

Milano, punto da una vespa: giardiniere in ospedale in shock anafilattico, è grave

È successo giovedì mattina, l'uomo è stato accompagnato al pronto soccorso in codice rosso

Immagine repertorio

È stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso dell'ospedale di San Donato il giardiniere di 48 anni che nella mattinata di giovedì 26 settembre è stato punto da una vespa mentre stava lavorando all'interno dell'Abbazia di Chiaravalle, in via Sant'Arialdo a Milano.

Tutto è successo poco prima delle 9.30, come riportato dall'azienda regionale di emergenza urgenza. Le condizioni dell'uomo sono subito apparse gravi, tanto da richiedere l'intervento dei soccorritori: la centrale operativa del 118 aveva inviato sul posto un'ambulanza in codice giallo ma le condizioni dell'uomo, in shock anafilattico, si sono rivelate più gravi del previsto, tanto che è stato trasportato d'urgenza al pronto soccorso.

Attacco di vespe nella scuola materna: un bimbo in ospedale

Nella mattinata di mercoledì 25 settembre la scuola materna di Lorenteggio-Frattini era stata bersagliata da un "attacco di vespe": alcuni bambini erano stati punti dagli insetti e le maestre avevano chiesto l'intervento del 118. Un bimbo di tre anni, a seguito delle punture, era stato accompagnato alla Clinica De Marchi in codice verde. 

Punture di vespe o api: ecco cosa fare, i consigli del medico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • "Raffiche di vento fino a 75 chilometri orari": a Milano scatta l'allerta meteo gialla

Torna su
MilanoToday è in caricamento