ForlaniniToday

Pisapia "pulisce" Santa Giulia per Legambiente: "In 5 anni bonificheremo"

Il sindaco partecipa alla giornata "Puliamo il mondo" nel quartiere-simbolo di ritardi e inquinamento. "Uno scempio costruire su terreni inquinati"

Il "flash mob" ecologico di Legambiente quest'anno si è trasferito a Santa Giulia, il quartiere dalle parti di Rogoredo che doveva essere modello d'innovazione e di uno stile nuovo di vita in città, e invece si sta rivelando un boomerang per i ritardi e soprattutto per l'inquinamento dei terreni su cui è stato costruito.

A partecipare, anche il sindaco Pisapia insieme ad alcuni consiglieri comunali di maggioranza, ma anche al neo presidente di Amsa Sonia Cantoni. Da queste parti, alle elezioni di maggio hanno severamente punito la vecchia amministrazione. Al primo turno Pisapia ha ottenuto, nella sezione 35, ben il 56,6% dei consensi. Letizia Moratti solo il 28,0%, mentre Manfredi Palmeri, che era candidato per Udc e Nuovo Polo, il 10,3%. E mentre il Pd ha ottenuto il 40,2%, il Pdl si è fermato al 17,3%.

"E' stato uno scempio - ha commentato il sindaco durante le 'pulizie simboliche' - avere costruito su terreni che poi sono risultati inquinati. In questo senso Santa Giulia è un simbolo della città non più ecosostenibile che noi vogliamo cambiare. Non lo faremo in tre mesi ma in cinque anni". E l'assessore all'edilizia Lucia De Cesaris ha aggiunto: "Il lavoro di bonifica è lungo, complesso e costoso, ma vige il principio del 'chi inquina paga'. Per ora stiamo individuando le aree che hanno bisogno di una bonifica, presto parleremo anche del parco Trapezio".

A sentir parlare di cinque anni di tempo, il consigliere del Nuovo Polo Manfredi Palmeri è però schizzato sull'attenti. "Impensabile - ha risposto - un orizzonte temporale del genere. Si convochi subito la commissione urbanistica e soprattutto si individui un unico soggetto che si interfaccerà coi residenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i contagiati in Lombardia sono 112. Positivo anche un medico del Policlinico

Torna su
MilanoToday è in caricamento