ForlaniniToday

"Così si risolve il problema dello spaccio e del degrado nel bosco della droga di Rogoredo"

Parla l'assessore alla sicurezza di regione Lombardia: "Ecco la strada da percorrere"

Il boschetto di Rogoredo

"Se si vuole risolvere definitivamente il problema dello spaccio e del degrado all'interno del boschetto di Rogoredo, l'unica strada da percorrere è quella dell'installazione di telecamere di videosorveglianza". È questa la ricetta dell'assessore regionale alla sicurezza, Riccardo De Corato, per scrivere la parola fine su quella che negli ultimi anni è diventata la più grande piazza di spaccio del Nord Italia

Lo stesso De Corato ha indicato la strada da seguire, anche sulla scia di vecchie esperienze. "In passato - ha spiegato l'assessore - il problema legato allo spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti all'interno di parchi e aree verdi era stato risolto recintando, ove possibile, e videosorvegliando tutta l'area, anche attraverso torrette di controllo posizionate all'interno della stessa".

Video | Tra i fantasmi di Rogoredo: sesso e pane in cambio di una dose

"Il parco delle Cave - ha continuato l'assessore -, il più grande parco urbano d'Italia con circa 135 ettari, venendo a un esempio concreto, è stato tolto dalle mani di spacciatori e tossicodipendenti grazie all'installazione del sistema di videosorveglianza e di una torretta con monitor di controllo. Così come per i parchi Sempione, delle Basiliche e Alessandrini dispongono di recinzione e videosorveglianza".

"Per affrontare seriamente la problematica di Rogoredo - ha sottolineato De Corato - l'unica strada da seguire è recintare e videosorvegliare l'area. E non credo ci siano grandi difficoltà logistiche, trattandosi di soli 43 ettari. Continuando con questi blitz, infatti, si rischia solo di perdere credibilità di fronte ai residenti".

"La Regione Lombardia - ha concluso l'ex vicesindaco di Milano - attende la sottoscrizione del Patto sulla sicurezza con il Ministero dell'Interno: l'obiettivo è che in questo documento venga previsto anche il posizionamento di telecamere all'interno del boschetto di Rogoredo".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • È l'unico che ha un po' di esperienza in tema di sicurezza urbana.

    • Quelli con esperienza i problemi li risolvono,non li spostano da un'altra parte.

  • L' assessore deve avere un parente che vende telecamere, ed uno che commercia steccati.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Allerta a Malpensa, uomo scappa sulla pista: aeroporto chiuso

  • Video

    Cane azzanna il padrone: le immagini choc dell'aggressione in via Quarenghi a Milano

  • Omicidi

    Omicidio nel Milanese, cadavere ritrovato in un campo a Rescaldina: gli hanno sparato

  • Omicidi

    Omicidio nel Milanese, cadavere ritrovato in un campo a Rescaldina: gli hanno sparato

I più letti della settimana

  • Tassista travolto e ucciso da due auto mentre soccorre due feriti, "pirata" scappa. Foto

  • Escort, a Milano ce ne sono più di 1.500. La ricerca sull'età, la provenienza e i prezzi

  • Spari in un bar di Milano: ferito da colpi di fucile, è gravissimo

  • Milano, rapina al bar di Esselunga: carabiniere insegue e arresta il ladro mentre fa la spesa

  • Tassista ucciso mentre soccorre i feriti: preso il ragazzo fuggito dopo il primo schianto. Foto

  • Milano, cerca di forzare posto di blocco e travolge in auto poliziotto: l'altro agente spara

Torna su
MilanoToday è in caricamento