ForlaniniToday

Tentato omicidio al bosco della droga: uomo quasi sgozzato nel parco, fermato un pusher

La vittima era andata a comprare la droga con un amico. In manette un giovane pusher

Il boschetto della droga - Foto repertorio

Era andato lì insieme a un amico per comprare cocaina ed eroina. Ma ha avuto una discussione con uno spacciatore ed è uscito dal "bosco" con un taglio alla gola che soltanto per pochi centimetri non lo ha ucciso.  

Sarebbe stato un pusher - un giovane italiano di ventiquattro anni - ad accoltellare il marocchino 22enne che martedì mattina è stato aggredito e quasi ucciso all'interno del ammazzato della droga di Rogoredo. In serata, gli agenti del commissariato Mecenate, insieme ai colleghi della Squadra Mobile, hanno fermato il ragazzo, che deve rispondere dell'accusa di tentato omicidio.

Si tratta - secondo quanto riferito dagli investigatori - di un 24enne con piccoli precedenti per furto e droga, che spaccia all'interno dell'area verde diventata negli anni un vero e proprio paradiso dell'eroina, che viene venduta a prezzi bassissimi

La vittima e il suo amico, stando alle ricostruzioni dei poliziotti, erano arrivati lì verso le 11.30 e si erano incamminati nel parco "a caccia" di una dose. I due avrebbero poi avuto una discussione con il pusher, per motivi ancora tutti da chiarire, e in un attimo sarebbe scattata la violenza. L'aggressore, nascondendo la lama di un coltello in un pugno, avrebbe quindi colpito la vittima al collo e sarebbe scappato. 

A soccorrere il ferito è stato l'equipaggio di una Volante del commissariato Mecenate, che passando in via Sant'Arialdo ha visto il giovane con una profonda ferita sanguinante al collo. Mentre il 22enne veniva operato al Policlinico - l'intervento gli ha salvato la vita -, gli agenti hanno sentito il testimone e, proprio grazie al suo racconto e al suo identikit, sono riusciti a fermare il pusher poco dopo in zona piazzale Corvetto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La stessa vittima - che in serata è riuscita a parlare dopo l'operazione - ha riconosciuto in fotografia il suo aggressore, con cui in passato aveva già avuto a che fare. A nulla sono servite le giustificazioni, false, che il pusher ha cercare di fornire agli investigatori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento