ForlaniniToday

Il parco giochi trasformato in accampamento abusivo: "Ormai le famiglie non vanno più"

Coperte e materassini nel parco giochi di piazzale Cuoco. La denuncia di De Corato

L'accampamento - Foto De Corato

Coperte e piumoni sulle panchine, materassini a terra e carrelli della spesa fermi a pochi metri. Sembra essere diventato un accampamento abusivo il parco giochi di piazzale Cuoco, in zona Calvairate. 

A denunciarlo, con tanto di foto, è l'assessore regionale alla sicurezza, Riccardo De Corato: "I cittadini del Municipio 4 si trovano ad avere a che fare con un nuovo insediamento di un gruppo di nomadi che si è accampato, abusivamente, all’interno del parco giochi - le sue parole -. Ora i rom occupano anche i campi gioco dei bambini, non c’è più limite alla vergogna.”

Stando a quanto appreso, venerdì scorso - dopo le segnalazioni di Francesco Rocca, presidente della commissione sicurezza del Municipio - gli "occupanti" erano stati allontanati, ma evidentemente sono tornati. 

“Nei giorni scorsi - ha spiegato De Corato - alcuni conoscenti degli occupanti abusivi rom delle case Aler del quartiere Calvairate e di altri accampati irregolarmente con cinque camper lungo viale Molise, si sono stabiliti all’interno dell’area giochi di Piazzale Cuoco con materassini, coperte e carrelli della spesa. Dopo le segnalazioni dei residenti sono stati allontanati. Inutile dire che si è trattato di un allontanamento temporaneo". 

Le famiglie, infatti, "sono ritornate e si sono posizionate sempre nell’area verde all’interno del Piazzale a due passi da dove erano prima. Ovviamente la loro presenza, con il degrado che ne deriva, fa sì che le famiglie con bambini non frequentino più il parco - ha attaccato l'assessore -, ormai diventato un campeggio per i nomadi accampati sulle panchine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento