ForlaniniToday

Interviene per "difendere" i bimbi da una rissa: uomo accoltellato al cuore, preso l'aggressore

L'aggressione sabato in via Ciceri Visconti. Arrestato un ragazzo di ventinove anni

L'arrestato - Foto da Facebook

Aveva appena finito di festeggiare con tutti i suoi parenti in un ristorante di via Laura Ciceri Visconti e una volta in strada era stato attirato da urla, parolacce e minacce. Così, per "difendere" i bimbi della sua famiglia da quella violenza, aveva deciso di intervenire per cercare di calmare gli animi. In cambio, invece, aveva "guadagnato" una coltellata in pieno petto che lo aveva quasi ammazzato, costringendo i medici del Niguarda a compiere un vero miracolo per salvarlo. E lui, proprio da un letto del Niguarda, due giorni dopo ha aiutato i poliziotti a incastrare il colpevole. 

Un ragazzo di ventinove anni - Bouhami Bassem, tunisino, irregolare in Italia e con precedenti per rissa, lesioni e porto di coltello - è stato fermato dagli agenti della Squadra Mobile di Milano con l'accusa di tentato omicidio nei confronti di D.K., un uomo marocchino di trentotto anni. 

Le strade di vittima e aggressore si erano incrociate poco dopo le 16 di sabato. Quel giorno, dopo un pranzo in famiglia, il 38enne era stato testimone di una rissa tra tunisini nel parchetto di via Ciceri Visconti e si era avvicinato per chiedere ai contendenti di smetterla e di abbassare i toni. Uno del gruppo, però, lo aveva subito aggredito e gli aveva sferrato una coltellata al petto prima di fuggire e far perdere le proprie tracce.  

L'aggressore tradito dal profilo Facebook

Il fendente, che aveva colpito anche la parte finale del cuore, aveva quasi ammazzato il marocchino, che ancora oggi si trova ricoverato in prognosi riservata al Niguarda, dove i medici sono riusciti a rianimarlo anche dopo un arresto cardiaco.

Le indagini della Mobile, diretta da Lorenzo Bucossi, erano partite immediatamente e in Questura erano stati ascoltati diversi testimoni dell'aggressione. In tanti avevano ripetuto un nomignolo, "Bassam", indicandolo come l'uomo che aveva sferrato la coltellata. 

A quel punto, gli agenti della sezione Omicidi - guidata da Achille Perrone - hanno cercato tracce e riscontri su quel nomignolo, che li ha portati dritti a un profilo Facebook con un nome e cognome completo. Quel nome, una volta inserito negli archivi della Questura, ha restituito il profilo del tunisino 29enne, che risultava residente poco lontano da via Ciceri Visconti. I poliziotti, però, lo hanno trovato lunedì sera a casa di un egiziano - totalmente estraneo ai fatti - in via degli Appennini: una sorta di rifugio che gli aveva procurato sua moglie e che da lì a poco avrebbe lasciato.  

Gli investigatori, coordinati dal pm Luca Gaglio, lo hanno fermato prima che andasse via e mercoledì il fermo è stato convalidato. Decisiva per le indagini è stata l'immagine che i poliziotti hanno recuperato su Facebook prima e dai loro archivi poi: proprio quella foto è stata riconosciuta dai testimoni e dalla stessa vittima. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (17)

  • Questi si che si aiutano a casa nostra

  • Avanti Salvini, non fermarti

  • Il buon Moscovici invece che dice... Non siamo alla deriva xenofoba piccoli mussolini e razzisti... Ma se ormai si ammazzano tra loro in campo neutro? Spero per la vittima che si salvi mentre il criminale dovrebbe farsi una bella galera... A Tunusi

  • Questa sembra una barzelletta,una RISORSA irregolare,pluripregiudicata, ma residente in Italia, che accoltella un altra RISORSA,beh si vede che in nord Africa si usa così,dovremo imparare anche questo cara Boldrini?

  • Un bel derby Marocco Tunisia. Due etnie di emme!

  • Ma cri..o santo, ma se era irregolare, come faceva a „risultava residente poco lontano da via Ciceri Visconti“ ??? se è irregolare non è normale che risieda come se fosse regolare. .. o no?

    • era sicuramente uno di quelli che, arrivato con il barcone, aveva usufruito di qualche sanatoria e si era regolarizzato, ma tempo 1 anno l'ha perso perché sicuramente l'hanno beccato a spacciare però gli era rimasta la residenza.

  • Che schifo

  • Rissa lesioni porto di coltello e vorrei sapere quanto giorni di galera ha fatto in vita sua questo disgraziato

  • Raga.. leggete attentamente: " Interviene per sedare una rissa e viene accoltellato al cuore: arrestato l'aggressore „Bouhami Bassem, tunisino, IRREGOLARE IN ITALIA e con precedenti per rissa, lesioni e porto di coltello- " poi ancora " profilo Facebook con nome e cognome completo e RESIDENTE UFFICIALMENTE poco lontano da via Visconti "" . Adesso qualcuno mi spiega come può essere ufficialmente residente e irregolare in Italia? Allucinante..

    • Ma in quel quadrilatero del maghreb di regolare non c'è nessuno!!

    • letto ora ... e ho posto anche io la stessa domanda ... forse perchè siamo in italia allora è possibile .... booooooooh!!

      • Io la parola "ufficialmente" non l'ho letta... Comunque è davvero strana come storia: tra le varie ipotesi suggerirei anche un'inesattezza di chi ha scritto l'articolo.

  • irregolare e con precedenti, pazzesco !!!!!!!@

  • E avanti con le risorse che salveranno il paese. Li mandiamo tutti a casa della Boldrini

    • come sei banale

      • Banale ma sarebbe un buon inizio!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Accoltellarono Niccolò Bettarini: condannati i quattro aggressori

  • Cronaca

    Pizza servita cruda nelle scuole di Milano: "C'è anche un bambino che si è sentito male"

  • San Siro

    Via Morgantini: passerelle attorno alle case Aler per la caduta dell'intonaco

  • Cronaca

    In trasferta per lavoro: avvocato milanese muore mentre entra in tribunale a Torino

I più letti della settimana

  • Tassista travolto e ucciso da due auto mentre soccorre due feriti, "pirata" scappa. Foto

  • Milano, sciopero dei mezzi Atm per lunedì 21 gennaio: metro, bus e tram si fermano per 4 ore

  • Spari in un bar di Milano: ferito da colpi di fucile, è gravissimo

  • Biglietti Atm a 2 euro, ecco il nuovo costo degli abbonamenti

  • Tassista ucciso mentre soccorre i feriti: preso il ragazzo fuggito dopo il primo schianto. Foto

  • Incidente in Fulvio Testi, ambulanza si ribalta dopo lo schianto con un'auto: tre feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento